Costi

Quote e Regolamento Vela 2020

Listino - Vacanza in Barca a Vela Isole Eolie - Cabin Charter Eolie

ATTENZIONE: A CAUSA DELLA RECENTE PANDEMIA DOVUTA AL COVID19 IL NUMERO DI PERSONE IMBARCATE SARA’ RIDOTTO RISPETTO ALLA CAPIENZA TOTALE. (es. Bavaria 50 solo 9 persone al posto di 12)

AFFRETTATI A RISERVARE IL TUO POSTO.

Quota Corso Esperienza Settimana in Barca a Vela

Base: Milazzo, Reggio Calabria, Napoli, Agropoli

Imbarco / Sbarco: come indicato nelle relative esperienze

Quote Corsi su Cabinato a Vela

PeriodoQuota Partecipazione
Corso Vela Cabinato Week End€ 120
Corso Vela Cabinato Base€ 370
Corso Vela Cabinato Avanzato€ 320
Manovre Ormeggio Cabinato in Porto e in Rada€ 220
Corso Navigazione Notturna su Cabinato a Vela€ 220
Corso Crociera su Cabinato a Vela Settimanalevedi "Proposte"
Corso Istruttori Vela Cabinato 1° Liv€ 400
Corso Istruttori Vela Cabinato 2° Liv€ 400
PeriodoQuota Settimanale per persona
dal 28 marzo al 25 aprile€ 450 (Comprende Barca+ST)
dal 25 aprile al 30 maggio e dal 26 settembre al 31 ottobre€ 520 (Comprende Barca+ST)
dal 30 maggio al 27 giugno e dal 29 agosto al 26 settembre€ 620 (Comprende Barca+ST)
dal 27 giugno al 01 agosto€ 670 (Comprende Barca+ST)
dal 01 agosto al 29 agosto€ 770 (Comprende Barca+ST)
PeriodoQuota Settimanale per persona
dal 28 marzo al 25 aprile€ 450 (Comprende Barca+ST)
dal 25 aprile al 30 maggio e dal 26 settembre al 31 ottobre€ 520 (Comprende Barca+ST)
dal 30 maggio al 27 giugno e dal 29 agosto al 26 settembre€ 620 (Comprende Barca+ST)
dal 27 giugno al 01 agosto€ 670 (Comprende Barca+ST)
dal 01 agosto al 29 agosto€ 770 (Comprende Barca+ST)
PeriodoQuota settimanale per persona
dal 28 marzo al 25 aprile€ 570 (Comprende Barca+ST)
dal 25 aprile al 30 maggio e dal 26 settembre al 31 ottobre€ 670 (Comprende Barca+ST)
dal 30 maggio al 27 giugno e dal 29 agosto al 26 settembre€ 870 (Comprende Barca+ST)
dal 27 giugno al 01 agosto€ 1.120 (Comprende Barca+ST)
dal 01 agosto al 29 agosto€ 1.220 (Comprende Barca+ST)

Sei interessato ad affittare l’intera barca ?

Logo Sea Otter 250x80
logoCabinCharterEolie1

Se qualcuno dei nostri soci volesse affittare, tutta per se o con un gruppo di amici già preformato, una Barca a Vela o un Catamarano, può visitare il sito internet dei nostri partner ed ottenere uno Sconto del 5% riservato alla nostra Associazione.

Potete richiedere un preventivo gratuito o informazioni effettuando un click sul pulsante qui sotto. Verrà inviata la richiesta direttamente all’armatore che vi risponderà nel più breve tempo possibile.

Quote e Condizioni Corso / Esperienza  Estiva Vacanza in Barca a Vela

Il Costo per il Corso / Esperienza SETTIMANALE ESTIVO è composto da Costi Fissi e Costi Variabili.

Costo Fisso corrispondente a: Costo della  Barca da locare + il  Costo  per l’Associazione (sinteticamente indicato anche con la sigla “ST”) + il costo Esperienza Aggiuntiva (indicato con una “D” dove fosse presente)

Costo Variabile gestiti con cassa comune costituita a bordo per spese sostenute durante lo svolgimento del Corso / Esperienza.

_____________________________________

Il Costo per i Corsi Vela: Week End, Base, Avanzato, Strumenti di Bordo e Navigazione Notturna è solo di tipo Fisso (comprensivo già di Associazione, Tesseramento e Locazione imbarcazione).

_____________________________________

NON SONO INCLUSI NEI COSTI I MATERIALI DIDATTICI ai quali ognuno provvederà per l’acquisto in autonomia.

Costo della Barca da Locare che comprende:
– Posto in Cabina
– Pentolame, Coperte e Cuscini
– Assicurazione imbarcazione (RC e Corpi)
– Tender e Fuoribordo

Costo dell’Associazione indicato con la sigla “ST”  che comprende:
– Quota Associativa, Quota Tessera Sportiva con copertura “base”, Pulizia Finale, fornitura Lenzuola ed Asciugamani, Gas Cucina, Canna da Pesca per Traina, Amaca, Accompagnatore, Istruttore, Stand Up Paddle.
Questa quota per persona sarà da pagare in contanti prima della partenza per il TOTALE di ST  indicato nella scheda vacanza  .

Costo Esperienza Aggiuntiva
Alcuni Corsi o Esperienze, dove indicato, prevedono la partecipazione a bordo di istruttori specifici liberi docenti (Yoga, Meditazione, Subacquea, Bike, Trekking,..) provenienti anche da altre associazioni.
Il loro compenso è sempre indicato sia nella quota totale che nello specifico dettaglio con l’indicazione “D” (Docente) è sarà da corrispondere direttamente all’interessato, in contanti alla base, prima dell’imbarco.

NON sono inclusi nella Quote di partecipazione finora indicate i  Costi Variabili .

Tutti i partecipanti (normalmente con esclusione dello Skipper o l’Istruttore) verseranno all’interno di una cassa comune un contributo di  € 80 circa che serviranno a sostenere tutte le ulteriori spese che si manifesteranno durante lo svolgimento del Corso/ Esperienza.

ATTENZIONE. Per il pagamento di eventuali danni che potrebbero verificarsi a bordo (imputabili ai partecipanti dell’esperienza)  verrà richiesta una Cauzione in deposito di € 50 per persona  da corrispondere in contanti alla base prima della partenza e che verrà custodita dall’ Istruttore / Accompagnatore.
Ovviamente tale importo, privo di interessi bancari, verrà restituito al termine del Corso Esperienza qualora a bordo non si siano verificati incidenti non coperti dalle polizze assicurative e/o dalla franchigia assicurativa.

Su richiesta degli associati che volessero raggiungerci in gruppo dai diversi aeroporti possiamo segnalare, ed eventualmente metterli in contatto, delle aziende che effettuano i transfer dai diversi aeroporti. Qui di seguito indichiamo anche i costi indicativi.
– Transfer per gruppi di 8 persone:
   da Catania a Milazzo: € 170 a tratta
   da Palermo a Milazzo: € 250 a tratta
   da Lamezia Terme a Reggio Calabria: € 170 a tratta

_____________________________

Vi è anche la possibilità di un Integrazione assicurativa sulla tessera sportiva che aumento il massimale risarcibile.

i Corsi Esperienze si svolgono generalmente da sabato a sabato salvo diverse indicazioni sulla scheda specifica.

– Controlli ed imbarchi, Sabato entro le ore 18:00

– Rientro in porto il venerdì successivo entro le 18:00

– Controlli e sbarco, Sabato mattina entro le ore 09:00

Bonifico bancario, contanti.

50% alla prenotazione + 50% 30 giorni prima dell’imbarco

Se il tempo alla data della partenza è inferiore ai 30 giorni si richiede il pagamento del 100% al momento della prenotazione.

Account Bank
UNICREDIT – Ag. Reggio Calabria C.so Garbaldi
IBAN                IT 28H 02008 16303 000 105 883760
BIC / SWIFT   UNCRITM1585

A seguito della pandemia dovuta al Covid-19 alcuni aspetti della nostra semplicità nel frequentarci tra soci è stata resa meno facile.

Adesso, dopo il periodo di lockdown che tutti noi abbiamo vissuto, la voglia di ricominciare a frequentarci è tanta ma per farlo dobbiamo seguire alcune piccole regole di comportamento aggiuntive a quelle che già avevamo 🙂 

Queste semplici precauzioni che andremo ad adottare sono tutte richieste dal nostro Governo e dal nostro EPS che vuole continuare a tutelarci dalla possibilità di contagio.

Ovviamente cercheremo di aggiornare ed attuare le presenti informazioni  il più velocemente possibile ogni qualvolta si renderà necessario.

LEGGI UISP – PROTOCOLLO APPLICATIVO COVID19

LEGGI GOVERNO – LINEE GUIDA SPORTI DI BASE ED ATTIVITA’ MOTORIA

Per non farvi preoccupare di dover leggere troppo vi anticipiamo che comunque si basano sul corretto uso delle mascherine, sul rispetto delle distanze di sicurezza, lavaggio mani, e autodichiarazione che è un Fac simile dei già conosciuti DPCM

Su ogni pagina è presente un pulsante che ti invia ad una scheda da compilare con i tuoi dati (oppure presente nella pagina “contatti”).
La compilazione non è da considerarsi come prenotazione ma come semplice richiesta di  informazioni.

Puoi anche contattarci telefonicamente al +39.335.689.63.03 per ricevere dettagli o fare eventuali domande.

Se tutte le informazioni che hai trovato sul sito, o hai ricevuto dai nostri colloqui, saranno state di tuo gradimento potrai associarti e partecipare alle nostre proposte cominciando a leggere il Regolamento  ed inviandoci la Domanda Ammissione Socio ed Informativa Privacy .

Completa tutti i dati nel modulo, firma ovunque richiesto, allega copia del tuo documento d’identità ed inviaci copia del pagamento della quota di partecipazione prevista per il Corso / Esperienza  indicando come causale: Quota Associativa ed acconto per  Corso / Esperienza xxyy dal……al……

Il saldo delle quote (indicati con la sigla “ST”) avverrà in contanti il giorno dell’imbarco prima della partenza.

A questo punto la procedura di Associazione e Partecipazione sarà completata e riceverai  la conferma di accettazione 🙂

Link al File PDF Domanda di Ammissione Socio ed Informativa Privacy

Compila in tutti i suoi campi il modulo ed inviacelo al nostro indirizzo SeaLandWay@gmail.com  corredato della copia del tuo documento d’identità.

REGOLAMENTO

  Art.1. Domande di associazione. Le domande di associazione devono essere redatte su apposito modulo predisposto dal Consiglio Direttivo. Il pagamento della quota associativa e della tessera sportiva dovrà essere versato a favore dell’associazione prima o contestualmente alla richiesta associativa. Non potranno essere proposte quali soci persone radiate, espulse o la cui domanda di associazione sia stata in passato respinta. Gli ex soci della “Sea Land Way a.s.d.“, purché non rientranti tra le persone del precedente capoverso, possono presentare domanda di riammissione in qualità di soci.

L’accettazione delle domande per l’ammissione dei nuovi soci è deliberata dal Consiglio Direttivo entro 60 gg. dalla data di presentazione.

Art.2. Tesseramento UISP. I soci sono tenuti a regolare separatamente rispetto alla quota associativa il costo della tessera sportiva UISP che è variabile annualmente in funzione delle richieste da parte dell’Ente di Promozione e per la tipologia di copertura assicurativa che si preferisce richiedere. Tale informazione verrà comunicata di anno in anno. Si precisa che la mancanza della tessera sportiva non permetterà la partecipazione alle attività esterne alla sede dell’associazione. Il Tesseramento sportivo UISP ha validità dal 1 settembre al 31 agosto di ogni anno e non costituisce legame, o titolo, associativo con la Sea Land Way a.s.d.

Ai fini del regolare tesseramento sportivo i soci dovranno produrre un certificato medico NON agonistico normalmente rilasciato dal proprio medico di medicina generale o pediatra.

 Art.3. Responsabilità dei soci nell’uso delle attrezzature sociali. I soci sono tenuti a denunciare spontaneamente e rifondere ogni danno arrecato al patrimonio sociale o ad altri associati, per fatto proprio o di altre persone per le quali sono tenuti a rispondere. I soci devono accettare, nella valutazione dei danni arrecati al patrimonio sociale, l’arbitraggio del Consiglio Direttivo o di persone a tale scopo da questi designate.

L’associazione non assume alcuna responsabilità in caso di furto, danneggiamento, smarrimento o scambio di oggetti, indumenti e beni di proprietà dei soci, nelle imbarcazioni utilizzate dall’Associazione.

I soci rispondono di eventuali mezzi, attrezzi, utensili e altri beni sociali loro consegnati, sino alla riconsegna.

 Art.4. Imbarcazioni. Le imbarcazioni a disposizione dell’Associazione sono riservate ai Soci, salvo diversa deliberazione del Consiglio Direttivo.

I Soci che usano un’imbarcazione sociale sono responsabili verso l’Associazione di qualunque danno l’imbarcazione possa subire o causare a persone o a cose, anche se derivante da forza maggiore.

Il Socio responsabile dell’imbarcazione è tenuto a far conoscere nel minor tempo possibile al Consiglio Direttivo eventuali avarie o difetti riscontrati all’imbarcazione stessa o ad essa causati nel periodo della sua responsabilità.

Art.5. Uso di Imbarcazioni da Diporto di proprietà dei soci. L’associazione può disporre, per un periodo limitato, delle imbarcazioni dei soci (previo consenso scritto dei legittimi proprietari) nel caso in cui l’imbarcazione risultassero appropriate per lo svolgimento di attività specifiche. I modi ed i termini verranno fissati di volta in volta dal Consiglio Direttivo ed approvati per iscritto dall’interessato. Il Consiglio Direttivo può prevedere un rimborso nei confronti del titolare per l’utilizzo del mezzo nautico.

 Art.6. Infortunio. In caso di infortunio occorso ad uno dei partecipanti, lo Skipper o l’Istruttore provvederà a sbarcarlo nel porto più vicino, ad assicurargli l’assistenza medica ed ospedaliera e riprenderà quindi la crociera o il corso con gli altri partecipanti.

 Art.7. Canoni di associazione e contributi diversi. L’ammontare degli importi dovuti per i canoni di associazione e contributi diversi è proposto dall’Assemblea dei soci.

Nel caso di morosità, successivo alla prima iscrizione, il moroso dovrà versare una sanzione pecuniaria mensile nella misura del 2% sul dovuto e non applicabile nel primo mese di ritardo se, in tale periodo, il socio provvederà alla regolarizzazione della propria posizione economica. Trascorso tale termine e perdurando il ritardo del pagamento, il socio inadempiente, sarà cancellato dall’Associazione. In ogni caso, al socio non in regola con i canoni, non sarà consentito di esercitare il diritto di voto ed intervenire verbalmente, o per iscritto, alle Assemblee sociali.

Trascorsi 2 mesi dall’inizio dell’Anno Sociale senza aver versato il proprio contributo associativo si procederà alla cancellazione dal libro soci (a termini di legge) dell’associato moroso.

Per i neo iscritti il pagamento della quota associativa deve avvenire nei termini stabili dall’Art.1. In caso di rifiuto dell’ammissione da parte del Consiglio Direttivo la cifra verrà restituita, senza interessi, entro 10 gg dalla decisione.

 Art.8. Quote specifiche per gli associati che intendono usufruire di determinate prestazioni. Il Consiglio Direttivo può determinare quote aggiuntive, per i soci che ne hanno fatto richiesta, di contributi nel caso vengano svolte prestazioni specifiche (es. organizzazione di corsi / eventi / attività / esperienze) in conformità con i fini istituzionali. Tali prestazioni possono prevedere contributi a corsi di vela di tutti i livelli, corsi di meteorologia, corsi di costruzione e mantenimento barca, corsi di perfezionamento ed in generale tutti quei corsi e quelle manifestazioni in conformità con i fini istituzionali.

Le spese di partecipazione alle manifestazioni o corsi sopra citati ad esempio corrispondono, pro capite, ai costi sostenuti dall’Associazione per l’organizzazione delle stesse (contatti, comunicazioni, ricerche bibliografiche, noleggio della barca, verifica e adeguamento delle dotazioni e delle attrezzature di sicurezza, organizzazione di riunioni preparatorie, ecc.) e vengono sostenute da tutti i partecipanti in maniera identica.

 Art.9. Navigazione. Scopo dell’Associazione è diffondere l’attività velica, in ogni sua forma. A tal fine verranno organizzate uscite didattiche o ricreative, di uno o più giorni. Gli Skipper o gli Istruttori sono scelti tra i Soci che siano disponibili, in funzione della loro esperienza, salvo casi particolari in cui i noleggi siano possibili solo con Skipper professionisti.

Nelle manifestazioni in mare con barche che debbano essere sotto il comando di un Socio, tale comando sarà attribuito dal Consiglio Direttivo con il suo esclusivo e insindacabile giudizio, in maniera rigorosamente conforme alla vigente normativa e, in funzione della specifica manifestazione in questione, dell’esperienza e della personalità del Socio prescelto come Skipper o Istruttore, che potrà essere anche il Responsabile Coordinatore dell’evento. La nomina a Skipper o Istruttore in una manifestazione non costituisce titolo di merito per successive nomine. Viene in particolare prestata la massima attenzione alla sicurezza e a questo proposito vengono seguite procedure rigide, le attrezzature vengono adeguate con la massima cura e i partecipanti sono di volta in volta appositamente addestrati ai compiti individuali richiesti.

 Art.10. Prenotazioni uscite didattico – ricreative. Alcune uscite didattiche – ricreative potranno avere il nome generico di Corso Vacanza, Corso Crociera, Esperienza o Corsi a temi specifici con integrate altre discipline quali yoga, trekking, snorkeling, bike, italian learning ed altri titoli che verranno pubblicati sul sito dell’Associazione. L’accettazione delle prenotazioni è subordinata alla disponibilità dei posti ed alla associazione alla Cabin Charter Eolie a.s.d.. Eventuali indicazioni relative all’attività non contenute nei documenti contrattuali, negli opuscoli ovvero in altri mezzi di comunicazione, saranno fornite dall’Associazione, in tempo utile prima dell’inizio del viaggio.

Art.11. Costi da Sostenere per i Corsi / Esperienza. I costi da sostenere per questo tipo di Corsi sono di 2 tipi:

Costi Fissi costituiti da: Costi per la Locazione dell’imbarcazione, Costi per l’associazione alla Sea Land Way a.s.d. (che includono anche il tesseramento sportivo con assicurazione “base”, utilizzo di attrezzature della a.s.d. e figura di Accompagnatore o Comandante o Istruttore), Costi per Esperienza Aggiuntiva, diversi da quello velico, ed indicati con una “D” dove fosse presente.

Costi Variabili gestiti con cassa comune per spese sostenute durante lo svolgimento del Corso / Esperienza.

 Art.12. Cauzione per Corsi Esperienze. Al fine di garantire almeno un parziale risarcimento del danno che potrebbe verificarsi durante il normale svolgimento del Corso / Esperienza è previsto il versamento di un deposito Cauzionale di € 50 per persona  da corrispondere in contanti alla base prima della partenza e che verrà custodita dall’ Istruttore / Accompagnatore.

Ovviamente tale importo, privo di interessi bancari, verrà restituito al termine del periodo del Corso Esperienza qualora non si siano verificati incidenti non coperti dalle polizze assicurative e/o dalla franchigia assicurativa.

 Art.13. Pagamenti. All’atto della prenotazione della Esperienza o dei Corsi dovrà essere versato un acconto pari al 50 % della quota di partecipazione; il saldo dovrà essere effettuato: per i Corsi / Esperienze almeno 30 giorni prima della data d’inizio, per i week-end almeno 15 giorni prima e per i corsi entro la prima lezione pratica. Sarà in ogni caso da versare la quota d’iscrizione all’Associazione contestualmente all’iscrizione nel caso il partecipante non sia già associato. La mancata effettuazione dei pagamenti di cui sopra alle date stabilite costituisce clausola risolutiva espressa, tale da determinare la risoluzione senza alcun addebito nei confronti dell’Associazione, fatto salvo il risarcimento degli ulteriori danni subiti dall’Associazione.

  Art.14. Rinunce e sostituzioni. Le rinunce al Corso o all’Esperienza saranno accettate unicamente se comunicate per iscritto, alla “Sea Land Way a.s.d.”. Al recedente del Corso o dell’Esperienza oltre agli oneri e spese da sostenere per l’annullamento dei servizi, saranno addebitate la quota d’iscrizione all’Associazione, nonché a titolo di corrispettivo per il recesso, somme non superiori a quelle qui di seguito indicate: 50% della quota di partecipazione sino a 30 giorni di calendario prima della partenza, 75% della quota di partecipazione da 29 giorni di calendario a 10 giorni di calendario prima della partenza, 100% sulla quota di partecipazione dopo tali termini o nel caso non si presentasse alla partenza o rinunciasse durante lo svolgimento del Corso Esperienza. Ciascun partecipante è responsabile della validità e completezza dei documenti, certificazioni e nulla osta richiesti dagli eventuali paesi esteri ospitanti. Il Partecipante rinunciatario potrà farsi sostituire da altra persona di gradimento alla “Sea Land Way a.s.d.” e dotata dei requisiti medico-legali richiesti per il viaggio dandone comunicazione scritta, in tempo utile per le modifiche, ed in ogni caso entro 20 gg. prima della partenza.

Qualora il socio non si presenti puntualmente per il check in o imbarco, entro l’orario indicato dal manifesto o da pubblicazione sul sito, è comunque prevista la partenza del Corso o Esperienza ed i ritardatari potranno raggiungere l’imbarcazione, a loro spese, nel primo porto utile.

 Art.15. Annullamento dell’esperienza da parte dell’associazione. L’associazione potrà annullare l’evento (Corso o Esperienza) in qualsiasi momento senz’altro obbligo che quello della restituzione della somma versata.

L’Associazione può egualmente annullare l’evento senza indennità quando il numero minimo di partecipanti  previsto nel programma non sia raggiunto e sempre che ciò sia portato a conoscenza del partecipante almeno 15 gg. prima della partenza del Corso o Esperienza Vacanza in Barca a Vela o, per i corsi, 2 gg prima della prima lezione pratica.

 Art.16. Responsabilità del partecipante. Il partecipante accetta espressamente che l’imbarcazione sia condotta al comando di un capobarca (skipper o istruttore), indicato dalla “Sea Land Way a.s.d.“. Il partecipante e tenuto ad eseguire le prescrizioni impartite dal capobarca durante tutta la durata della crociera scuola o del corso. Le decisioni del capobarca, prese per la sicurezza dei partecipanti, in merito a navigazione, itinerari, ancoraggi, ecc, sono insindacabili. I partecipanti sono responsabili dei danni recati all’imbarcazione, all’armamento e alle attrezzature o a terzi come conseguenza di inosservanza di ordini e discipline o per negligenza o imprudenza. Le esperienze corso/crociera o corso/vacanza  sono aperte a chiunque sia associato, indipendentemente dalle capacità veliche ma a  condizione di Idoneità Fisica certificata di tipo NON Agonistico. Per partecipare a competizioni sportive viene invece richiesta l’Idoneità Fisica certificata di tipo Agonistico. Tutto l’equipaggio partecipa all’attività di bordo, adattandosi alle necessità della vita in comune e alle regole che ne derivano.

Le spese portuali (comprese quelle del giorno della partenza e dell’arrivo), il carburante e la cambusa sono a carico dell’equipaggio. Lo skipper  o l’Istruttore non parteciperà a tali spese.

Art.17. Fornitura materiale. L’associazione fornirà, previo contributo stabilito nel programma dell’evento in via marginale e senza scopo di lucro, alcuni materiali tecnico – sportivo – ricreativi per lo svolgimento dell’attività istituzionale quali a titolo esemplificativo: kit snorkeling, kit per pesca a traina, kit per pesca bolentino, kit lenzuola ed asciugamani, Stand up Paddle, Amaca, Barbecue, Materassini gonfiabili ed altro ancora che verrà aggiunto di volta in volta elencandole nelle attività specifiche.

 Art.18. Mutamenti di programma. Il programma s’intende «soggetto a cambiamenti». Mutamenti al programma originario (imbarco, orari e tragitti) potranno essere apportati a discrezione dello Skipper o dell’Istruttore in considerazione delle condizioni meteo-marine.

 Art.19. Incidenza dei rischi / interruzione. L’esperienza velica si intende accettata «ad ogni evento». E’ a rischio del partecipante ogni interruzione dovuta a causa di forza maggiore quali le avverse condizioni atmosferiche, il guasto dell’imbarcazione, un infortunio occorso allo Skipper o all’Istruttore o ad uno dei partecipanti, o ad ogni altra causa che non sia comunque attribuibile ad un fatto, atto od omissione dipendente da colpa grave dell’organizzatore e/o del capobarca.

 Art.20. Clausola limitativa di proponibilità di eccezioni / Decadenze. Nessuna forma di reclamo potrà essere presa in considerazione se non contenuta in una dichiarazione scritta e firmata e presentata al responsabile in loco del viaggio entro il termine dello stesso e nessuna eccezione sarà presa in considerazione prima dell’integrale adempimento delle obbligazioni a carico del partecipante.

 Art.21. Consenso scriminante dell’avente diritto. L’ Associazione è esonerata da qualsiasi tipo di responsabilità per ogni eventuale danno alla persona dell’allievo od a sue cose verificatosi durante il corso o le uscite ricreative, o comunque nella pratica di ogni attività effettuata nell’Associazione, in quanto coperto

dalla scriminante del consenso dell’avente diritto, mediante il modulo di scarico di responsabilità e l’accettazione al momento dell’iscrizione di questo Regolamento, con conseguente manleva dell’ Associazione da ogni e qualsiasi responsabilità a riguardo.

 Art.22. Osservanza del regolamento. La mancata osservanza delle disposizioni del presente Regolamento costituisce infrazione disciplinare ai sensi dello Statuto.

 Art.23. Aggiornamento del Regolamento interno. È facoltà del Consiglio Direttivo modificare, integrare ed aggiornare le norme del presente Regolamento con altre disposizioni utili al buon andamento dell’attività sociale.

 Art.24. Compiti dei consiglieri. Con riferimento alle norme statutarie, se previsti, oltre alla compilazione dei programmi per l’attività sociale da sottoporre all’approvazione del Consiglio, i compiti dei consiglieri, sono i seguenti:

Segretario: provvede alla redazione dei verbali delle riunioni del Consiglio, Sovrintende ai rapporti amministrativi con il personale dipendente ed i collaboratori.

Art.25. Compito del Presidente. Oltre ai più ampi poteri derivanti dallo statuto e dalle norme civilistiche il Presidente è responsabile della cassa contante e dei conti, provvede alla riscossione dei crediti ed al pagamento delle spese, nonché al pagamento delle tasse e imposte. Conserva la documentazione contabile; provvede a conservare aggiornato l’elenco dei soci nonché alla conservazione dei libri verbali come della corrispondenza con soci e terzi.

 Art.26. Somministrazione Alimenti e Bevande. L’Associazione potrà allestire e gestire punti di ristoro per la somministrazione di alimenti e bevande, anche in occasione di manifestazioni sportive o ricreative. Sarà espressamente consentita la gestione economica delle scorte alimentari a bordo delle imbarcazioni, comunemente denominata “cambusa”.

.Art.27. Compensi. Le funzioni di istruttore sportivo, di allenatore, di comandante, di conduttore di imbarcazione, di assistente alla navigazione, di promotore del tesseramento, di sviluppatore e manutentore del sito web, non sono gratuite e sono compensate nel rispetto della normativa inerente l’esercizio delle attività sportive anche se svolte dai membri del consiglio direttivo.

STATUTO

della

 “ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA SEA Land Way “

TITOLO I – Denominazione – sede

Articolo 1 – Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana ed in ossequio a quanto previsto dagli artt. 36 e seguenti del Codice Civile, della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e dell’art. 90 della Legge 289/2002, e’ costituita, con sede in Reggio Calabria Via Fontana, 33a fraz. Gallina, un’associazione che assume la denominazione (omissis rinominata in) “Sea Land Way associazione sportiva dilettantistica”,  in breve “Sea Land Way a.s.d.”.

Il sodalizio si conforma alle norme e alle direttive degli organismi dell’ordinamento sportivo, con particolare riferimento alle disposizioni del CONI nonché agli Statuti ed ai Regolamenti delle Federazioni sportive nazionali o degli Enti di promozione sportiva cui l’associazione si affilia mediante delibera del Consiglio Direttivo.

TITOLO II – Scopo- Oggetto

Articolo 2 – L’associazione nasce al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o di terzi, senza finalità di lucro e nel pieno rispetto della libertà e dignità degli associati.

Essa non ha alcun fine di lucro ed opera per fini sportivi, ricreativi e culturali per l’esclusivo soddisfacimento di interessi collettivi. Nell’ambito dei fini culturali essa opera per la diffusione e l’incentivazione di proposte musicali, teatrali, letterarie e genericamente artistiche, sul piano dell’elaborazione, dell’esposizione e della promozione di laboratori ed eventi con vocazione multiculturale.

Articolo 3 – L’associazione si propone di:

  1. a) promuovere e sviluppare attività sportive dilettantistiche, in particolare nelle discipline sportive: VELA, Alpinismo, Arrampicata, Arti marziali, Atletica leggera, Automobilismo, Baseball, Biliardo, Bocce, Bowling, Caccia, Calcio, Canoa, Canottaggio, Ciclismo, Culturismo, Cricket, Danza, Equitazione, Football americano, FreeStyle, Ginnastica, Golf, Immersione in apnea, Ippica, Judo, Karate, Kayak, Kick Boxing, Kung Fu, Lotta, Motociclismo, Motocross, Motonautica, Mountan Biking, Muay Thai, Nuoto, Offshore, Orientamento, PaintBall, Pallacanestro, Palla a Mano, Pallanuoto, Pallavolo, Paracadutismo, Parkur, Pattinaggio, Pelota, Pesca sportiva, Pesca in apnea, Pesistica, Pugilato, Rugby, Scacchi, Scherma, Sci, Snowboard, Sport acquatici e nautici, Sci nautico, Sport Subacquei con e senza respiratore, Windsurf, Kitesurfing, Vela, Squash, Surf, Taekwondo, Tennis, Tennistavolo (PingPong), Tiro a segno, Tiro a volo, Tiro con l’arco, Triathlon, Trekking, Volo a vela, Wakeboard, Windsurf, Yoga, Zumba;
  2. b) organizzare manifestazioni sportive in via diretta o collaborare con altri soggetti per la loro realizzazione;
  3. c) promuovere attività didattiche per l’avvio, l’aggiornamento e il perfezionamento nelle attività sportive
  4. d) studiare, promuovere e sviluppare nuove metodologie per migliorare l’organizzazione e la pratica dello sport;
  5. e) gestire impianti, propri o di terzi, adibiti a palestre, campi e strutture sportive di vario genere;
  6. f) organizzare squadre sportive per la partecipazione a campionati, gare, concorsi, manifestazioni ed iniziative di diverse discipline sportive;
  7. g) indire corsi di avviamento agli sport, attività motoria e di mantenimento, corsi di formazione e di qualificazione per operatori sportivi;
  8. h) organizzare attività ricreative e culturali a favore di un migliore utilizzo del tempo libero dei soci, con particolare riferimento ad attività culturali realizzate come momento di aggregazione. In via puramente esemplificativa e non esaustiva queste attività si concretizzano in __riunioni e Corsi per la Conoscenza dell’ambiente, Promozione ed organizzazioni di esperienze dentro e fuori la sede dell’associazione e legate alle attività sportive dilettantistiche di cui al Titolo precedente __.

TITOLO III – Soci

Articolo 4 – Il numero dei soci e’ illimitato. Possono essere soci dell’Associazione le persone fisiche, le associazioni e gli Enti privati senza scopo di lucro che ne condividano gli scopi e che si impegnino a realizzarli.

L’associazione si avvale prevalentemente delle attività prestate in forma volontaria, libera e gratuita dai propri associati per il perseguimento dei fini istituzionali. L’associazione può, inoltre, in caso di particolare necessità, assumere lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo, anche ricorrendo a propri associati.

Articolo 5 – Chi intende essere ammesso come socio dovrà farne richiesta, anche verbale, al Consiglio Direttivo, impegnandosi ad attenersi al presente statuto e ad osservarne gli eventuali regolamenti e le delibere adottate dagli organi dell’Associazione.

Le associazioni e gli Enti privati senza scopo di lucro che intendano diventare soci del sodalizio dovranno presentare richiesta di associazione firmata dal proprio rappresentante legale. All’atto dell’accettazione della richiesta da parte dell’Associazione il richiedente acquisirà ad ogni effetto la qualifica di socio. In ogni caso e’ esclusa la temporaneità della partecipazione alla vita associativa.

Articolo 6 – La qualifica di socio da’ diritto:

– a partecipare a tutte le attività promosse dall’Associazione;

– a partecipare alla vita associativa, esprimendo il proprio voto nelle sedi deputate, anche in ordine all’approvazione e modifica delle norme dello Statuto e di eventuali regolamenti;

– a godere dell’elettorato attivo e passivo per le elezioni degli organi direttivi.

I soci sono tenuti:

– all’osservanza dello Statuto, del Regolamento Organico e delle deliberazioni assunte dagli organi sociali;

– al pagamento del contributo associativo.

Articolo 7 – I soci sono tenuti a versare il contributo associativo annuale stabilito in funzione dei programmi di attività. Tale quota dovrà essere determinata annualmente per l’anno successivo con delibera del Consiglio Direttivo e in ogni caso non potrà mai essere restituita. Le quote o i contributi associativi sono intrasmissibili e non rivalutabili.

TITOLO IV – Recesso – Esclusione

Articolo 8 – La qualifica di socio si perde per recesso, esclusione o a causa di morte.

Articolo 9 – Le dimissioni da socio dovranno essere presentate per iscritto al Consiglio Direttivo.

L’esclusione sarà deliberata dal Consiglio Direttivo nei confronti del socio:

  1. a) che non ottemperi alle disposizioni del presente statuto, degli eventuali regolamenti e delle deliberazioni adottate dagli organi dell’Associazione;
  2. b) che si renda moroso del versamento del contributo annuale per un periodo superiore a 2 (due) mesi decorrenti dall’inizio dell’esercizio sociale;
  3. c) che svolga o tenti di svolgere attività contrarie agli interessi dell’Associazione;
  4. d) che, in qualunque modo, arrechi danni gravi, anche morali, all’Associazione.

Articolo 10 – Le deliberazioni prese in materia di esclusione debbono essere comunicate ai soci destinatari mediante lettera, ad eccezione del caso previsto alla lettera b) dell’Articolo 9, e devono essere motivate.

Il socio interessato dal provvedimento ha 15 giorni di tempo dalla ricezione della comunicazione per chiedere la convocazione dell’assemblea al fine di contestare gli addebiti a fondamento del provvedimento di esclusione. L’esclusione diventa operativa con l’annotazione del provvedimento nel libro soci che avviene decorsi 20 giorni dall’invio del provvedimento ovvero a seguito della delibera dell’assemblea che abbia ratificato il provvedimento di espulsione adottato dal Consiglio Direttivo.

TITOLO V – Risorse economiche – Fondo Comune

Articolo 11 – L’associazione trae le risorse economiche per il suo funzionamento e per lo svolgimento delle sue attività da:

  1. a) quote e contributi degli associati;
  2. b) quote e contributi per la partecipazione e organizzazione di manifestazioni sportive;
  3. c) eredità, donazioni e legati;
  4. d) contributi dello Stato, delle regioni, di enti locali, di enti o di istituzioni pubblici, anche finalizzati al sostegno di specifici e documentati programmi realizzati nell’ambito dei fini statutari;
  5. e) contributi dell’Unione europea e di organismi internazionali;
  6. f) entrate derivanti da prestazioni di servizi convenzionati;
  7. g) proventi delle cessioni di beni e servizi agli associati e a terzi, anche attraverso lo svolgimento di attività economiche di natura commerciale, artigianale o agricola, svolte in maniera ausiliaria e sussidiaria e comunque finalizzate al raggiungimento degli obiettivi istituzionali;
  8. h) erogazioni liberali degli associati e dei terzi;
  9. i) entrate derivanti da iniziative promozionali finalizzate al proprio finanziamento, quali feste e sottoscrizioni anche a premi;
  10. j) altre entrate compatibili con le finalità sociali dell’associazionismo anche di natura commerciale.

Il fondo comune, costituito – a titolo esemplificativo e non esaustivo – da avanzi di gestione, fondi, riserve e tutti i beni acquisiti a qualsiasi titolo dall’Associazione, non è mai ripartibile fra i soci durante la vita dell’associazione né all’atto del suo scioglimento. E’ fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, il patrimonio associativo, gli utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

In ogni caso l’eventuale avanzo di gestione sarà obbligatoriamente reinvestito a favore delle attività statutariamente previste.

Articolo 12 – Esercizio Sociale – L’esercizio sociale va dal 01/01 al 31/12 di ogni anno. Il Consiglio Direttivo deve predisporre il rendiconto economico e finanziario da presentare all’Assemblea degli associati. Il rendiconto economico e finanziario deve essere approvato dall’Assemblea degli associati entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio.

TITOLO VI – Organi dell’Associazione

Articolo 13 – Sono organi dell’Associazione:

  1. a) l’Assemblea degli associati;
  2. b) il Consiglio Direttivo;
  3. c) il Presidente;

Articolo 14 – Assemblee – Le assemblee sono ordinarie e straordinarie. La loro convocazione deve effettuarsi mediante avviso da affiggersi nel locale della sede sociale e ove si svolgano le attività almeno venti giorni prima della adunanza, contenente l’ordine del giorno, il luogo (nella sede o altrove), la data e l’orario della prima e della seconda convocazione. L’avviso della convocazione viene altresì comunicato ai singoli soci mediante modalità quali la pubblicazione sul giornale associativo, l’invio di lettera semplice, fax, e-mail o telegramma, in ogni caso almeno 8 giorni prima dell’adunanza.

Articolo 15 –  L’assemblea ordinaria:

  • approva la programmazione delle attività;
  • approva il rendiconto economico e finanziario;
  • procede alla elezione del Presidente dell’associazione, dei membri del Consiglio Direttivo ed, eventualmente, dei membri del Collegio dei Revisori dei Conti;
  • delibera su tutti gli altri oggetti attinenti alla gestione dell’Associazione riservati alla sua competenza dal presente Statuto o sottoposti al suo esame dal Consiglio Direttivo;
  • approva gli eventuali regolamenti.

Essa ha luogo almeno una volta all’anno entro i quattro mesi successivi alla chiusura dell’esercizio sociale. L’assemblea si riunisce, inoltre, quante volte il Consiglio Direttivo lo ritenga necessario o ne sia fatta richiesta per iscritto, con indicazione delle materie da trattare, da almeno un decimo degli associati.

In questi ultimi casi la convocazione deve avere luogo entro 30 (trenta) giorni dalla data della richiesta.

Articolo 16 – Nelle assemblee – ordinarie e straordinarie – hanno diritto al voto gli associati maggiorenni in regola con il versamento della quota associativa secondo il principio del voto singolo. Ogni socio può rappresentare in assemblea, per mezzo di delega scritta, non più di un associato. In prima convocazione l’assemblea – ordinaria e straordinaria – è regolarmente costituita quando siano presenti o rappresentati la metà più uno degli associati aventi diritto.

In seconda convocazione, a distanza di almeno un giorno dalla prima convocazione, l’assemblea – ordinaria e straordinaria – e’ regolarmente costituita qualunque sia il numero degli associati intervenuti o rappresentati.

Le delibere delle assemblee ordinarie sono valide, a maggioranza assoluta dei voti, su tutti gli oggetti posti all’ordine del giorno.

Articolo 17 – L’assemblea e’ straordinaria quando si riunisce per deliberare sulle modificazioni dello Statuto e sullo scioglimento dell’Associazione nominando i liquidatori. 

Le delibere delle assemblee sono valide, a maggioranza qualificata dei tre quarti (2/3) dei soci presenti per le modifiche statutarie.

La delibera di  scioglimento dell’Associazione deve essere assunta con il voto favorevole dei tre quarti (3/4) degli associati.

Articolo 18 – L’assemblea e’ presieduta dal Presidente dell’Associazione ed in sua assenza dal vice Presidente o dalla persona designata dall’assemblea stessa. La nomina del segretario e’ fatta dal Presidente dell’assemblea.

Articolo 19 – Consiglio Direttivo –  Il Consiglio Direttivo e’ formato da un numero dispari di minimo di 3 (tre) ad un massimo di 9 (nove) membri scelti fra gli associati maggiorenni. I componenti del Consiglio restano in carica 4 (quattro) anni e sono rieleggibili.

Il Consiglio elegge nel suo seno il vice Presidente, il Segretario ed il Cassiere. Il Consiglio Direttivo e’ convocato dal Presidente tutte le volte nelle quali vi sia materia su cui deliberare, oppure quando ne sia fatta domanda da almeno 1/3 dei membri.

La convocazione e’ fatta a mezzo lettera da spedire anche attraverso la posta elettronica o consegnare non meno di otto giorni prima della adunanza. Le sedute sono valide quando vi intervenga la maggioranza dei componenti, ovvero, in mancanza di una convocazione ufficiale, anche qualora siano presenti tutti i suoi membri.

Le deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta dei presenti.

Il Consiglio Direttivo e’ investito dei più ampi poteri per la gestione dell’Associazione. Spetta, pertanto, fra l’altro a titolo esemplificativo, al Consiglio:

  1. a) curare l’esecuzione delle deliberazioni assembleari;
  2. b) redigere il bilancio preventivo ed il rendiconto economico e finanziario;
  3. c) predisporre i regolamenti interni;
  4. d) stipulare tutti gli atti e contratti inerenti all’attività sociale;
  5. e) deliberare circa l’ammissione e l’esclusione degli associati;
  6. f) nominare i responsabili delle commissioni di lavoro e dei settori di attività in cui si articola la vita dell’Associazione;
  7. g) compiere tutti gli atti e le operazioni per la corretta amministrazione dell’Associazione;
  8. h) affidare, con apposita delibera, deleghe speciali a suoi membri.

Articolo 20  – Nel caso in cui, per dimissioni o altre cause, uno o più dei componenti il Consiglio decadano dall’incarico, il Consiglio direttivo può provvedere alla loro sostituzione nominando i primi tra i non eletti, previa ratifica da parte dell’assemblea, che rimangono in carica fino allo scadere dell’intero Consiglio; nell’impossibilità di attuare detta modalità, il Consiglio convoca l’Assemblea per la nomina dei Consiglieri mancanti che rimangono in carica fino allo scadere dell’intero Consiglio. Ove decada oltre la metà dei membri del Consiglio, l’Assemblea deve provvedere alla nomina di un nuovo Consiglio.

Articolo 21 – Presidente – Il Presidente ha la rappresentanza legale e la firma dell’Associazione. Al Presidente è attribuito in via autonoma il potere di ordinaria amministrazione e, previa delibera del Consiglio Direttivo, il potere di straordinaria amministrazione. In caso di assenza o di impedimento le sue mansioni vengono esercitate dal Vice Presidente.

In caso di dimissioni, spetta al Vice Presidente convocare entro 30 (trenta) giorni l’assemblea dei soci per l’elezione del nuovo Presidente. Il Presidente resta in carica 4 (quattro) anni ed è rieleggibile.

Articolo 22 – Pubblicità e trasparenza degli atti sociali – Deve essere assicurata una sostanziale pubblicità e trasparenza degli atti relativi all’attività dell’Associazione, con particolare riferimento ai Bilanci o Rendiconti annuali. Tali documenti sociali, conservati presso la sede sociale, devono essere messi a disposizione dei soci per la consultazione.

TITOLO VII – Scioglimento

Articolo 23 – Lo scioglimento dell’Associazione può essere deliberato dall’assemblea con il voto favorevole di almeno i tre quarti degli associati aventi diritto di voto.

In caso di scioglimento dell’Associazione sarà nominato un liquidatore, scelto anche fra i non soci. Esperita la liquidazione di tutti i beni mobili ed immobili, estinte le obbligazioni in essere, tutti i beni residui saranno devoluti a Enti o Associazioni che perseguano la promozione e lo sviluppo dell’attività sportiva, e comunque per finalità di utilità sociale, sentito l’organismo di controllo di cui all’articolo 3, comma 190, della Legge 23/12/1996, n. 662, fatte salve diverse disposizioni di legge.

Articolo 24 – Norma finale – Per quanto non e’ espressamente contemplato dal presente statuto, valgono, in quanto applicabili, le norme del Codice Civile e le disposizioni di legge vigenti.

La SeaLandWay a.s.d. è affiliata all’EPS UISP e gode dei vantaggi assicurativi concordati tra Uisp e UnipolSai.

Tutti i tesserati sportivi UISP hanno una copertura assicurativa di “base” eventualmente implementabile di coperture e massimali. 

In generale l’Associato della SeaLandWay a.s.d. è un “Atleta” e quindi il simbolo assicurativo di riferimento della propria polizza sarà di tipo “A”.

Link al certificato di Assicurazione

Link alle Condizioni di polizza

Link per eventuale denunce di Sinistro

Translate »
× Contattaci Whatsapp